Produttori

Newsletter

ZUCCHERO DA MASSAGGIO PANDHY'S

ZUCCHERO DA MASSAGGIO PANDHY'S Vedi a schermo intero

Lo Zucchero da Massaggio Pandhy's è composto da  glucosio monosaccaride e acqua.

Il massaggio con lo zucchero pulisce e ammorbidisce delicatamente la pelle, è la preparazione perfetta prima della pulizia del viso.

Questo tipo di glucosio è lo stesso che viene prodotto dal nostro corpo ed è in grado di penetrare nella pelle grazie a questo possiamo far penetrare qualsiasi eccipiente attivo negli strati profondi della pelle. E' ideale nei massaggi lifting.

cod. 980758   conf. 150 ml

cod. 980736   conf. 500 ml

Aggiungi al carrello

Lo scopo dei massaggi con lo zucchero è l'aumento della vitalità positiva della superficie cutanea, e dei tessuti sottostanti. Il massaggio allo zucchero oltre a stimolare la microcircolazione e il metabolismo della cute e dei muscoli, è capace di aumentare il funzionamento delle ghiandole e così indirettamente rinforziamo anche il sistema immunitario.

Con lo zucchero Pandhy's possiamo lavorare in sicurezza, possiamo aggiungere qualsiasi principio attivo, visto i suoi eccipienti possiamo escludere qualsiasi allergia, l'uso è controindicato solo in caso di clienti diabeticiIl profumo di caramello dello zucchero viene associato al periodo dell'infanzia quindi questo massaggio aumenta il benessere psicologico dei clienti.


Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi la tua intervista

ZUCCHERO DA MASSAGGIO PANDHY'S

ZUCCHERO DA MASSAGGIO PANDHY'S

Lo Zucchero da Massaggio Pandhy's è composto da  glucosio monosaccaride e acqua.

Il massaggio con lo zucchero pulisce e ammorbidisce delicatamente la pelle, è la preparazione perfetta prima della pulizia del viso.

Questo tipo di glucosio è lo stesso che viene prodotto dal nostro corpo ed è in grado di penetrare nella pelle grazie a questo possiamo far penetrare qualsiasi eccipiente attivo negli strati profondi della pelle. E' ideale nei massaggi lifting.

cod. 980758   conf. 150 ml

cod. 980736   conf. 500 ml

Scrivi la tua intervista